top of page

CARICHI PENDENTI  installation view - spazio SCONFINA Via Aleardo Aleardi 11 Milano

SCONFINA Chimere, sogni, visioni, e bizzarrie, che insegnano al capriccio nuove invenzioni.

SCONFINA è un progetto che vuole oltrepassare i confini di un dato territorio e uscire dai limiti determinati dall’argomento, è uno spazio aperto al dialogo 24 ore su 24 senza tempi imposti. Cerca notte e giorno sguardi curiosi fra i passanti frettolosi.

Marta Dell’Angelo | Carichi Pendenti13 aprile | 30 giugno 2024Visibile 24 ore su 24 | Via Aleardi 11, Milano SCONFINA nasce dal dialogo fra Rossana Ciocca ed Helga Franzaroxiciocca@gmail.com | +39 339.6847352

Partner di progetto: Fondazione Arthur Cravan, Milano

Il 13 aprile SCONFINA inaugura a Milano alle ore 18:30 in via Aleardi 11 il primo progetto realizzato in collaborazione con l’artista Marta Dell’Angelo dal titolo Carichi Pendenti. Come tableau vivant o meglio collage vivant, Carichi Pendenti installazione scultorea di Marta Dell’Angelo ridefinisce il luogo e il tempo dello spazio, mirando direttamente allo sguardo di chi da lì transita. Parentesi di sagome femminili vibrano nel vuoto intersecandosi tra loro, come quinte teatrali composte da porzioni di corpi dismessi, deposti; sculture mobili che dialogano silenziosamente fra loro ma che invitano al contempo chi le guarda a entrare in scena e a partecipare alla pièce. Corpi, nudi femminili sconfinano nel tessuto urbano come antiche sculture architettoniche, poste negli spazi interstiziali degli edifici pubblici, in assiduo dialogo con il contesto sociale che le circonda. Artista multidisciplinare, Marta Dell’Angelo concentra la sua indagine sul corpo, sui gesti e le posture, ha realizzato questa serie di collage partendo da una sua opera del 2009, libro performabile di 203 metri dal titolo Antologia delle Posizioni. Nel mese di maggio sono previste due azioni di sconfinamento: uno studio visit nella casa-studio dell’artista e una pratica performativa nell’area circostante alla vetrina, nei dintorni di via Paolo Sarpi. Per partecipare alle azioni e per accedere all’interno dello spazio è prevista la prenotazione.

SCONFINA is a project that wants to go beyond the boundaries of a given territory and escape the limits determined by the topic, it is a space open to dialogue 24 hours a day without imposed times. Night and day it searches for curious glances among hurried passers-by.
Marta Dell'Angelo | Carichi Pendenti April 13 | June 30, 2024
Visible 24 hours a day | Via Aleardi 11, Milan
SCONFINA was born from the dialogue between Rossana Ciocca and Helga Franza roxiciocca@gmail.com | +39 339.6847352
Project partner: Fondazione Arthur Cravan, Milan
On April 13, SCONFINA inaugurates the first project created in collaboration with the artist Marta Dell'Angelo entitled Carichi Pendenti in Milan at 6.30 pm in via Aleardi 11.
As a tableau vivant or rather collage vivant, Carichi Pendenti's sculptural installation by Marta Dell'Angelo redefines the place and time of space, aiming directly at the gaze of those who pass through it.
Parentheses of female silhouettes vibrate in the void intersecting with each other, like theatrical wings composed of portions of disused, deposed bodies; mobile sculptures that silently dialogue with each other but which simultaneously invite those who look at them to enter the scene and participate in the piece.
Bodies, female nudes trespass into the urban fabric like ancient architectural sculptures, placed in the interstitial spaces of public buildings, in constant dialogue with the social context that surrounds them.
Multidisciplinary artist, Marta Dell'Angelo focuses her investigation on the body, gestures, and postures, she created this series of collages starting from one of her works from 2009, a 203-meter performable book entitled Antologia delle Posizioni.
Two trespassing actions are planned for the month of May: a studio visit to the artist's home-studio and a performance practice in the area surrounding the shop window, near via Paolo Sarpi.
Reservations are required to participate in the actions and to access the space.

05det1.jpg
00c1.jpg
00.jpg
bottom of page