------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

La torre di babele

curated by Pietro Gaglianò

Ex fabbrica Lucchesi, Piazza Macelli, Prato Oct 13, 2016 Nov 6, 2016

La Toscana del contemporaneo è data anche da un arcipelago di presenze che, su tutto il territorio regionale, da anni contribuiscono a diffondere una cultura estetica eterogenea, in connessione con la storia e il contesto, ma rigorosamente autonoma. Le gallerie d’arte contemporanea in Toscana definiscono un panorama ampio con identità e prospettive differenti, ora più rivolte ai maestri del Novecento ora più sperimentali, con una comune aspirazione al confronto, non sempre facile, con l’ecosistema culturale in cui operano. 

La Torre di Babele, a cura di Pietro Gaglianò, tratteggia una geografia di queste realtà, coinvolgendo più di venti gallerie toscane aderenti all’Associazione Nazionale Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea (ANGAMC), e presentandole attraverso il lavoro di un singolo artista che ne rappresenta, sia pure in modo parziale, la storia e la vocazione. 

Il tema della torre di Babele che guida il disegno curatoriale della mostra non si riferisce tanto alla molteplicità del linguaggio, quanto all’azione, alla sfida, al superamento del limite alla ricerca di una visione che muove la volontà umana nella vicenda biblica. Gli artisti presenti in mostra lavorano sullo spostamento del confine di cosa viene considerato possibile, sulla narrazione di questo percorso, sulla dichiarazione di quel coraggio visionario che anima la genesi dell’arte, e oltre, arrivando a implicare lo spettatore. 

La varietà degli alfabeti formali, dalla pittura alle installazioni più complesse, e dei profili degli autori, si ricompone nel percorso della mostra attorno a questo tema: ventitré opere di grande formato, in alcuni casi realizzate o ripensate specificamente per lo spazio della Ex Lucchesi di Prato dove maestri nazionali e stranieri con una consolidata carriera coabitano con artisti di più recente generazione, per lo più italiani, già affermati e riconosciuti per l’autonomia formale e concettuale della loro ricerca. 

 

Gli artisti 

Matteo Basilé Manfredi Beninati Renata Boero Luigi Carboni Francesco Carone Bruno Ceccobelli Giuseppe Chiari Matteo Ciardini Carlo Colli Fabrizio Corneli Vittorio Corsini Marta Dell’Angelo Aron Demetz Piero Gilardi Zoè Gruni Michele Guido Paolo Icaro Chissotti Paolo Leonardo Giuseppe Maraniello Paolo Masi Hermann Nitsch Luigi Ontani Arcangelo Sassolino

Installation view Ex fabbrica Lucchesi, Prato

Folata, 2016 oil on canvas, 230x200 cm.